Musei, a Jesi una sala per Valeri

Il Museo della Fondazione Cassa di Risparmio di jesi, a Palazzo Bisaccioni, si arricchisce di una nuova sala, dedicata a Domenico Luigi Valeri (1701-1765), artista tra i più importanti e prolifici del panorama marchigiano. Jesino di nascita, romano di formazione, divenne Cavaliere a Roma per meriti artistici e spese la sua vita fra Jesi e Camerino operando come architetto e come pittore; classicista di adozione maturò uno stile personale fondato sull'equilibrio formale ed espressivo. Sabato 7 aprile inaugura la mostra permanente a lui dedicata, curata da Sara Tassi. In esposizione ci sono alcune tra le sue tele più riuscite, 14 tra pale d'altare e soggetti devozionali di proprietà della Diocesi di Jesi, restaurate dalla Fondazione Carisj nel programma di riscoperta del patrimonio storico e artistico locale che ha condotto fino ad oggi l'ente jesino al restauro di 40 opere d'arte per un investimento di circa 180mila euro. Le opere esposte del Valeri sono riconducibile agli anni 30-40 del '700.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Il Resto del Carlino
  2. Corriere Adriatico
  3. Senigallia Notizie
  4. ANSA
  5. Alta Rimini

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Cartoceto

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...